Novità da OpetBosna

La “rete” ha funzionato anche per questa raccolta primaverile 2022 di indumenti e materiali. Sono stati suddivisi, inventariati e organizzati in scatole chiuse e pesate, secondo la lista dei bisogni ricevuta dalla Bosnia; Oltre 10 metri cubi stoccati nel mitico “stallone”, il covo” di OpetBosna!

Tutto è pronto a partire: tra poco più di dieci giorni il carico sarà in viaggio verso Bihać e Velika Kladuša, in Bosnia, destinato come altre volte all’associazione No Name Kitchen, che dal proprio magazzino distribuirà quanto occorre ai rifugiati, ai respinti, agli invisibili: le persone che sono arrivate dalla Rotta Balcanica e ancora arrivano; le persone rimaste negli squat dopo i rastrellamenti che hanno rinchiuso molti nel nuovo campo di Lipa, ricostruito nello scorso autunno sulle ceneri di quello bruciato nel dicembre 2020.

Lontano dai riflettori dei media tutti spostati sulla immane tragedia della guerra in Ucraina, anche il dramma delle migliaia di persone in movimento (people on the move, POM) continua a ripetersi. Con i suoi orrori, le morti in mare per chi arriva dalle coste libiche, i respingimenti violenti alle frontiere per chi percorre la via dei Balcani, il mancato riconoscimento dei diritti sanciti dai trattati internazionali continuamente disattesi, i trasferimenti coatti, e la totale precarietà.

Ecco perché continuiamo a credere che sia importante portare aiuti diretti, come quelli raccolti in aprile dalle numerose associazioni che hanno voluto aiutarci e che ringraziamo di cuore:

Arci ScuotiventoUn Ponte Per e Spazio Rosmini, a Monza; l’oratorio SS. Trinità di CremaCascina Fanzago a Lodi; l’associazione Picabù a Abbiategrasso; ViviRubattino a Milano; Circolo Bonometti a Brescia e gli amici di Padova! Ancora grazie ad Alessandro, Cristina e Basilio per il prestito del loro mitico furgone verde e a Mutuo Soccorso Milano APS e CSOA Lambretta per l’altrettanto indomabile furgone bianco che ci hanno facilitato moltissimo nelle operazioni.

Insieme a vestiti, tende e altro, sono arrivate anche generose donazioni. Chi volesse unirsi a questo gesto può farlo con BONIFICO A:
Casa per la pace Milano APS IBAN IT58C0359901899050188553432 (conto dedicato ai progetti di OpetBosna)

Oppure PAYPAL

Grazie a tutte e tutti per i contributi e l’aiuto!